Abbandona il passato

Abbiamo tutti passato dei momenti che vorremmo cancellare dalla nostra mente. Abbiamo fatto o detto cose che oggi non faremmo più. E anche se il passato ci ha rese quelle che siamo oggi, non siamo contente di alcuni ricordi.

Alcuni si sentono tormentati dal passato, non riescono a godersi il presente con la giusta serenità perché sentono un legame con i propri trascorsi. Bene, anzi male!

Comprendere che oggi siamo tutt’altra cosa non è facile

Se il nostro vissuto ci venisse ripresentato oggi, non lo affronteremmo più allo stesso modo. Quello che abbiamo sbagliato è servito ad insegnarci come comportarsi la prossima volta.

E’ un errore sentirsi a disagio per le azioni che non ci appartengono più. Anche quando vogliamo ritrovare il nostro peso forma, bisogna farci i conti. Se pensi a quanto stavi bene prima e vuoi tornare così, ti sbagli. Cosa avevi più di adesso? Solo un corpo migliore? Però prima non avevi la stessa consapevolezza che hai oggi. Tu devi partire dal punto in cui ti trovi adesso e migliorarti. Non dovrai mai più essere un qualcosa che ti lega al passato, bisogna semmai “aggiornare” il nuovo.

Ipotizziamo che sei riuscita a riavere il corpo come lo avevi un tempo, la bilancia ti ripresenta allo stesso modo, ma la persona è completamente diversa. Perché la nuova “te” possiede un’esperienza maggiore, con un età differente, con un lavoro o hobby differente, con una consapevolezza diversa, ecc.

Non ricadresti più nella trappola del “cibo-consolazione”

Il passato è passato, eppure pesa ancora a molti. Ma esso va affrontato anche per un altro motivo: se non dimentichi e non incominci a seguire la tua strada proiettandoti in avanti, non ti sentirai felice. Chi non è felice non dimagrisce.

Ci sono due tipi di passato che possono pesare, uno è quello dei problemi è delle sofferenze, un passato che non serve più nel futuro, è inutile rimuginarci sopra.

Il secondo è quello dei torti subiti, anche se sono fatti superati, stai attenta anche nel presente nei confronti delle persone che ti hanno fatto un danno. In questo caso il “prima” torna a far parte “dell’adesso” ogni qualvolta si ha a che fare con quella determinata persona.

Ma non dev’essere un pensiero fisso

Hai inviato un messaggio al tuo cervello intimandogli di stare attenta a quella persona, la prossima volta che la incontrerai ci penserai, altrimenti vivrai libera da ogni pensiero negativo. Potrai vivere serena e con la consapevolezza di dover tenere un occhio aperto. E’ solo un appunto, ciò non può intasare i tuoi pensieri ogni giorno, specie se non c’è alcun legame con esso.

Abbandona il passato

Il problema è che il passato spesso ci sembra ancora tanto vicino

Ci sembra ieri di aver subito un qualcosa. Poi scopri che è passato più tempo del previsto e, come una sciocca, hai pensato e ripensato ad avvenimenti seppelliti da tempo. Cosa ti turba? Per fortuna ci sono persone che hanno la mente proiettata verso il futuro e vivono sentendosi più leggere. Gli altri invece, devono imparare a liberarsi di questo bagaglio pesante che preme ogni giorno.

Togliti questo zaino di mattoni dalla testa. Sono cambiate tante cose e non hai più bisogno di pensarci. Il paragone che mi viene da fare è il garage. Qualcuno lo ordina spesso, butta via ciò che non serve più, si ritrova quindi un ambiente spazioso e comodo per inserire i nuovi oggetti, quelli che sta usando in questo momento.

Poi ci sono quelli che conservano tutto, ma proprio tutto, fogli, cianfrusaglie avute non si sa come, scatole di vecchi ricordi, ricordi materiali anche rotti, ecc.

A momenti nemmeno l’automobile ci entra più. Il solo pensiero di metterci mano fa venire l’ansia.

Il cervello è come il garage

Quante cianfrusaglie ti stai portando ancora dietro nel tuo garage mentale? Riempilo di nuovi ricordi, quelli belli che ti stai creando o che ti creerai, quelli che un giorno sarai davvero felice di ricordare. Solo quelli devono passare per la tua testa. E poi ne creerai ancora di nuovi. Colleziona bei ricordi e liberati di un peso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *